L'abito fa il monaco, uso consapevole dell'apparenza

22 novembre 2009
Lentamente scompare chi sceglie di percorrere ogni giorno la stessa strada.
Lentamente scompare chi maledice l’imprevisto.
Chi vuol sempre sapere cosa accadrà domani.
Chi non parla agli sconosciuti.
Scompare chi da sempre la colpa alla sfortuna.
Chi non sa sostenere uno sguardo.
Essere vivo, richiede uno sforzo maggiore del semplice respirare.

Credo fermamente nelle parole del Pampero, anche se sono astemia.
Nico San, il mio guru dell’ultimo momento, reduce dal vinello del contadino, mi ha fatto una micro conferenza sulla sua teoria “L’abito fa il monaco, uso consapevole dell’apparenza”. Secondo lui la mia casa mi rappresenta meglio del mio abbigliamento in quanto questo è grigio, nero o colori della terra a seconda del giorno mentre la mia casa ha le stanze di colori diversi, dal rosso al crema passando per il turchese, ed il mio soggiorno è stato definito: un bosco, un tenda tuareg, una fumeria turca, romantico, poetico, provenzale, sensuale (?).
Dice il saggio “Solo entrando in casa tua si intuisce che possiedi una forte vena di follia creativa e di curiosità intellettuale”.
Scompaio.
Percorro ogni giorno la stessa strada. Maledico sempre l’imprevisto purché non sia una vincita di denaro inaspettata. Anche se non so usarli ho una collezione di tarocchi, una palla di cristallo, un setaccio da farina, i King. Parlo agli sconosciuti (forse è per questo che ancora non sono scomparsa: come Chihiro ho mangiato una bacca). Credo che la sfortuna abbia deciso di abitare casa mia senza pagare l’affitto. Non sostengo facilmente uno sguardo perché affetta da timidezza. Respiro, maluccio però perché fumo.
E vesto di grigio come una nuvola piovosa.
Questo Autunno è stato un po’ avvilente, lo ammetto. Rimandi, contrattempi, ostacoli sono stati l’unica cosa che ho trovato nelle reti della pesca quotidiana, alla fine i colori estivi me li sono persi tra i coralli di un mare profondo quanto basta per non vederne altro che il blu notte.
Ho deciso di seguire il consiglio di Nico San: voglio abbinare l’abito al monaco con consapevolezza.

Ho comprato un cappotto vintage. Ho iniziato ad indossare le sciarpe di feltro colorate che ho fatto questa estate. Cercherò di sostenere uno sguardo che sa parlare anche se per timidezza andrei in giro con una maschera veneziana anche per Ferragosto.
Mantengo i traguardi, ma è ora di cambiare la strada per giungervi.
Che poi c’è una cosa che nessuno ti dice mai in questi casi: puoi tornare indietro.
La vita non è un senso unico, me lo dimentico sempre...

Lo Stregatto dorme arrotolato attorno ad una Sacher, si è stancato a forza di farle le fusa.
Grazie a chi c’è stato, un sorriso sia tolto a chi è mancato (rimarrò vendicativa, lo è anche casa mia e se non la pulisco mi tira fuori ragni pelosi dai buchi dei davanzali).
Ora vado a farmi due codini per la cena di stasera così non mi riconoscerà nessuno e non mi faranno spegnere le candeline.


14 nosense:

Anonymous at: 23 novembre 2009 09:19 ha detto...

I colori della terra per te, i colori della fantasia per la casa, nonstante la tua altezza sei un colibrì, piccolo e pieno di coraggio, una dolce fatina che sa........ Buon Compleanno saggia Alice, un anno felice per te. Green

{ Alice } at: 26 novembre 2009 14:08 ha detto...

@Green grazie! :)
Per niente ragni pelosi per casa :*
(carini i colibrì)

{ Luka } at: 28 novembre 2009 02:00 ha detto...

Sento odore di casa... snif...snif...
Bello, bella anche questa cosa della Pampero.
Il saggio però è limitato nell'istinto... :-/
Voglio una foto con i codini! :-D

{ did } at: 2 dicembre 2009 20:21 ha detto...

ecco. si vede che io e te spesso siamo sulla stessa lunghezza d'onda.. volevo scriverla da qualche parte quella cosa della pubblicità del pampero et voilà, la ritrovo qui. con tanto di considerazioni affini.
(è pure vero tutto quello che il tuo ultimo guru dice di casa tua e del tuo salotto, confermo.)
Dovresti passare per cuba, ogni tanto, aiuta lo spirito..

(e ci stanno tante "santone" che praticano ancora la santaria, seconda "religione" - non - ufficiale di cuba. ti ho pensato, ma solo perché molte mi ricordavano te.. :)
ho pure pensato di riportarti una piccola bambola vodoo fatta a mano, ma poi mi pareva eccessivo.. ho fatto male??)

{ Francesco } at: 9 dicembre 2009 20:20 ha detto...

Anche se una o due volte soltanto, sono stato in tutte le tue case, ho seguito i tuoi traslochi...Sembra una vita. Sarai stata molto carina con le codine ;-)
Buon compleanno, ça va sans dire.

{ Alice } at: 12 dicembre 2009 00:49 ha detto...

@Luka
Nessuno avrà mai una mia foto con i codini, esistono ferree regole per vedermi in quelle condizioni e tu per svariati motivi sei esentato anche dal chiedere la blucard :)

@Did
Io ti ringrazio del pensiero ma la bambolina voodo mi inquieta :D
Domani insalata, comprata onli for you, poi nun ce la mentiamo, eh? ;D

@Francesco
Saranno state qualcuna in più dai contatori e lo dico giusto giusto perchè mi fa piacere.
Aaaah non penso, non penso, l'effetto pocahontas stona con il naso da portaerei :D

{ il monticiano } at: 12 dicembre 2009 01:32 ha detto...

Sono in ritardo per farti gli auguri di buon compleanno?
Mi dispiace ma soltanto oggi ho visto la tua foto nel mio blog e,passando dal tuo di blog, ho letto che hai inserito il nome del mio blog tra quelli che segui.
Bene, ho fatto altrettanto, ma spero di essere all'altezza dei contenuti dei tuoi post.
Se hai letto qualcosa dei miei sono molto ma molto più superficiali.
Buonanotte, benvenuta e bentrovata.

{ Alice } at: 12 dicembre 2009 22:24 ha detto...

@Monticiano
Assolutamente no, meglio in ritardo che nulla :D
Mi piacciono i tuoi post, rari ma piacevoli... i miei sembrano profondi ma sono solo onirici ;)
Grazie e bentrovato anche a te!

{ Luka } at: 15 dicembre 2009 00:51 ha detto...

Quel commento lassù, quello vecchio... come me lo spieghi senza post di riferimento? Eh? Eh? Mh!
>:-P

{ Alice } at: 15 dicembre 2009 12:13 ha detto...

@Luka
Ma si... si... commenti, era per dire :D

{ Mobu } at: 23 dicembre 2009 00:43 ha detto...

L'abito fa BabboNatale!
Non penserai che ne esiste uno solo??
Tutti noi possiamo esserlo.
:)
Ciau
BUONE FESTEEEE!!!
Mobu

p.s. ho finito le MobuTAZZE!

{ Alice } at: 24 dicembre 2009 15:31 ha detto...

Come Totti nella reclame della Vodafone? :/
Mobu, dammi retta... esci dalla tivi... ;)

p.s. NOOOOO! Volevo la MobuTazza della Terra!!! :O

{ Mobu } at: 11 gennaio 2010 14:51 ha detto...

Sono uscito.
:)
Mobu

p.s. le MobuTAZZE non finiscono mai. :)) A te la scelta...

{ Alice } at: 12 gennaio 2010 10:43 ha detto...

@Mobu Meno male! Che poi manca l'aria... ;)

 

Abbonati! (sconti per i fiori parlanti)

Si è verificato un errore nel gadget

Trova la via

Mollichine di Pan di Zenzero alla Cicuta (virtuale)



Jabberwocky-dipendenti

E se la Torre di Pisa... avesse ragione lei?

Carte di Cuori