Tic Tac, Tic Tac...

5 ottobre 2009
Da dietro lo specchio i rumori non giungono.
Bene inteso: solo i pazzi credono che per questo i rumori non esistano più. Solo i bambini molto piccoli possono pensare che siccome non vedono qualcosa questa non esista più, se lo fanno i grandi allora hanno perso il senno.
Quindi io so che ci sono, consapevole che le formiche continuano a lavorare però me ne sto qui, oltre lo specchio, ad ascoltare il mare attraverso una conchiglia.
Non sono capace di perdere. Quando accade mi accanisco come un cane con il suo osso. Ho bisogno di tempo per curarmi le ferite di una battaglia persa, la guerra... la guerra è infinita e solo nell'ultimo istante scoprirai se l'hai vinta o persa.
Da qui però i rumori non giungono. Intanto come un cellulare mi ricarico, e piano piano, ogni tanto, sporgo il capo davanti allo specchio. So benissimo che dovrò uscire, farmi assordare dai rumori ma anche odorare l'asfalto senza profumo e lasciarmi sfiorare da corpi frettolosi in cerca di se stessi.
Qui invece la casa oggi profuma di pasta lievitata e pomodoro fresco, giusto un retro odore di origano. E per rilassarmi posso giocare a nascondino con i troll, che portano fortuna.
E' curioso perchè di solito dietro lo specchio si celano ombre. Invece quando davvero ti serve i fiori sanno ancora cantare con supponente bravura.
Qui ho fatto una borsa così strana che non è bella né brutta. E' una borsa adatta a quelle donne che da sedute le abbracciano come fossero scudi, scudi pregni di segreti. E' morbida e grandissima. Morbida perchè gli scudi duri prima o poi si spezzano, grandissima perchè più gli anni passato più ci si porta a spasso tanti segreti. Ci si può dormire sopra tanto sembra un cuscino, perchè ogni tanto serve anche riposare.
Domani, al massimo martedì toccherà uscir fuori. Nel rumore, nella confusione, nella fretta e nell'aggressività di questa giungla odorosa di fumi di scarico. Ma quando lo farò mi porterò dietro un cuscino scudo pieno di segreti, e basterà infilarci una mano per ritrovarmi altrove.


Da qui

9 nosense:

Anonymous at: 5 ottobre 2009 09:08 ha detto...

A chi piace perdere, dolce Alice?Tutti abbiamo paura ma combattere necesse est. In fondo hai la tua borsa scudo dove rifugiarti e la tasca segreta dove immagazzini il coraggio. E poi tornerai ove i rumori non giungono, e il profumo di erbe odorose ti ridaranno forza e serenità. In fondo nessuno ti ha detto che perderai, la vita è un guerra continua ma qualche volta si vince anche. I troll ti attenderanno per giocare con te e tic tac,tic tac dietro lo specchio ritroverai ciò che ti piace. Green

{ Alice } at: 14 ottobre 2009 15:11 ha detto...

@Green si vince? Me lo garantisci, si? Disposta a metterlo per iscritto? No perchè mica capita spesso ultimamente di vincere :/
Perchè dietro lo specchio è più facile trovare a volte quel che piace di quanto lo sia davanti allo specchio :(

{ Rikja } at: 15 ottobre 2009 11:31 ha detto...

Dietro lo specchio non ci sono finestre per il ricambio d'aria. No, non si vince, praticamente mai.
Il trucco è nel trovare soddisfazione dalla gara.
In ogni caso riposarsi non è un reato, lo si può fare anche davanti allo specchio

{ Sero } at: 19 ottobre 2009 14:08 ha detto...

@Rikja
Deve essere perchè tu sei del coniglio, wikipedia dice che siete molto testardi e arrivisti. C'è pure chi le partite preferisce guardarle e non giocarle, c'è pure chi (oh! di sorpresa) detesta lo sport :-P

@Alice
La vita sa fare schifo, se dovessi trovare una soluzione al problema sei la seconda persona a cui la dico.

{ Alice } at: 20 ottobre 2009 02:10 ha detto...

@Rikja cito Mio Fratello >:/
Stupidi stacanovisti... :P

@Sero immagino che sono la seconda da Settembre hihihi ;)
Apprezzo l'argento!

{ Mobu } at: 20 novembre 2009 14:22 ha detto...

Dietro o dentro
lo specchio?
Abbiamo un mondo immenso
dentro di noi.
Basta saperlo vedere
e
anche seperne uscire.
:)
Ciau
Mobu
(p.s. grazie per essere passata dal mio mondo)

{ Alice } at: 21 novembre 2009 13:10 ha detto...

@Mobu
Dentro sarebbe più esatto, ma la traduzione diceva dietro e io mi adeguo ;)
Mi piace l'acqua, il tuo mondo e voglio un Mobu :)

{ Mobu } at: 23 novembre 2009 08:57 ha detto...

...non preferiresti un Muffi al cioccolato??
:))
Ciao e buona giornata
Mobu

{ Alice } at: 26 novembre 2009 14:07 ha detto...

Mmmh... io amo il cioccolato... mi tenti ma...no!
Voglio un Mobu, poi ora ne hai d'avanzo, almeno dura più a lungo di un muffin che lo pensi e, op!, è già finito U.U

 

Abbonati! (sconti per i fiori parlanti)

Si è verificato un errore nel gadget

Trova la via

Mollichine di Pan di Zenzero alla Cicuta (virtuale)



Jabberwocky-dipendenti

E se la Torre di Pisa... avesse ragione lei?

Carte di Cuori